Il valore delle carte al gioco dei Tarocchi

Gioco dei Tarocchi

I Tarocchi si giocano con un mazzo di carte speciali formato da 78 carte così distribuite:
22 Tarocchi, 14 carte di Danari, 14 di Spade e 14 di Coppe e di Bastoni.

Le carte dei tarocchi sono numerate dallo zero al 21. Mentre le carte dei quattro semi sono costituite dalla sequenza 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, fante, cavallo, donna e re.
Cerchiamo di capire quale fra le due carte è quella che può conquistare la presa. Ai Tarocchi potranno verificarsi tre diverse situazioni.

- Primo caso il valore dei semi dei Tarocchi:
a) spade e i bastoni, le carte hanno valore decrescente partendo dal re fino all'asso. Quindi in uno di questi due semi la carta maggiore prende quella minore.
b) denari e coppe, per quanto riguarda le figure tutto resta come nel caso (a) per le spade e i bastoni. Ma per le altre carte si ha l'inversione rispetto a prima, quindi, in ordine decrescente, le carte sono 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9 e 10. Praticamente giocando due figure vince quella superiore, giocando due carte che non sono figure, vince la carta minore.
- Secondo caso il valore delle carte de Tarocchi:
fra più carte di tarocchi vince sempre quella che porta il numero maggiore.
- Terzo caso valore della carta del Matto e dell'Angelo:
a) il Matto è una carta particolare nella fase del gioco, quando si svolge una gara, se il possessore del Matto lo vuole giocare, lo gira, facendolo vedere agli altri giocatori e poi lo ripone fra le sue carte. Il Matto non prende nessuna altra carta ma, non può nemmeno essere presa.
b) la carta dell'Angelo, avendo il numero 20 dovrebbe essere il tarocco più alto di tutti , tranne che del Mondo, che ha 21. Ma se si trovano in uno scontro diretto, l'Angelo vince contro il Mondo.

Casi particolari durante le fasi di gioco: il tarocco batte qualsiasi carta di uno dei quattro semi, però va precisato che ai Tarocchi è obbligatorio rispondere al seme.
Nel caso in cui uno fosse sprovvisto di carte del seme giocato, diventa obbligatorio il taglio, quindi chi non ha carte del seme giocato per primo deve giocare tarocchi. Soltanto quando non si hanno carte del seme della prima e non si hanno i tarocchi, si è liberi di scartare una carta di un seme qualsiasi.

I punti delle carte al gioco dei Tarocchi:
i Re, il Bagatto e il Mondo valgono 5 punti
le Donne e il Matto valgono 4 punti
i Cavalli valgono 3 punti
i Fanti valgono 2 punti

Quando contate i punti, le carte vanno considerate tre a tre, a ognuna delle carte che valgono dei punti (Re, Bagatto, Mondo, Donne, Matto, Cavalli e Fanti) devono essere accoppiate due scartine. solo quando sono esaurite le carte che valgono dei punti, si contano le scartine restanti, che valgono 1 punto per ogni gruppo di tre.