Carte Fortunate

La dichiarazione al gioco del Picchetto

Dichiarazione PicchettoAl gioco del Picchetto il primo giocatore di mano inizia a fare la sua dichiarazione, questa deve essere fatta nel seguente ordine: punto, sequenza e le combinazioni.

Il mazziere, una volta sentita la dichiarazione del suo avversario può rispondere nei seguenti modi: non vale, uguale o buono.

Iniziamo a vedere ogni singola fase della prima dichiarazione per comprendere meglio il gioco.
Le combinazioni e la chiusura del gioco del Picchetto, descriviamo la terza dichiarazione e la fase conclusiva del gioco che decreta il vincitore con elencate le regole per stabilire il punteggio finale dei giocatori.

Per quanto riguarda il punto, il giocatore deve dire qual'è il più elevato numero di carte di uno stesso seme che ha in mano.
Il mazziere dovrà a questo punto dare la sua risposta, come è gi à stato accennato.
- Se il mazziere dice -non vale-: significa che il numero di carte dell'avversario è inferiore al suo più alto numero di carte dello stesso seme e quindi i punti relativi andranno a lui che, in questo caso batte l'avversario.
- Se il mazziere dice -uguale-: vuol dire che anche lui ha in mano un seme con lo stesso numero di carte dichiarato dall'avversario.
- Se il mazziere dice -buono-: i questo caso viene battuto dall'avversario, dato che non ha in mano un seme in cui vi siano tante carte quante quelle dichiarate dall'avversario.

Quando il mazziere dice -buono-, quando perde. L'avversario segnerà un numero di punti che è uguale al numero di carte del seme dichiarato.
Se invece il banco aveva risposto -uguale-, bisogna decidere qual'è l'insieme di carte più alto. In questo caso si sommano i valori dei 7, 8, 9 , 10, figure e assi in possesso dei giocatori. Vince chi raggiunge la somma più alta.
Se il banco risponde -non vale-, i punti verranno segnati dal mazziere, quando, al termine della dichiarazione dell'altro prenderà la parola.

Gioca a carte online


Skill Games