Carte Fortunate

Gioco della Briscola il più popolare dei giochi di carte italiani

Gioco della BriscolaLa Briscola è un gioco tradizionale italiano, ma, sembra che sia originario dell'Olanda dove si sarebbe diffuso verso la fine del XVI secolo. La Francia l'adottò successivamente, così come l'Italia, ma nel nostro Paese subì talmente tante modifiche che può essere considerato a tutti gli effetti un gioco tipico italiano.

La Briscola, oltre ad essere il gioco di carte più popolare d'Italia e anche molto semplice da apprendere. Si gioca con un mazzo di 40 carte napoletane in un numero di giocatori che varia da due a sei.

Regolamento
La briscola è un gioco di prese, ma non conta il numero delle prese fatte, bensì il totale del valore delle carte catturate. La presa viene eseguita dal giocatore che ha giocato la carta più alta del seme d'uscita, oppure da chi gioca una briscola.

Quando si giocano delle carte dello stesso seme vince la carta di valore più alto. Quando si giocano delle carte di seme diverso vince sempre la prima carta giocata.
Il valore gerarchico delle carte da briscola è capitanato dall'Asso, il suo valore è di undici punti. Seguito dal Tre , valore dieci punti. E poi dal Re (quattro punti), Cavallo (tre punti), dal Fante (due punti), segue il 7 - 6- 5 - 4- 2, quest'ultime carte non hanno valore agli effetti del punteggio.

Vince la smazzata il giocatore o i giocatori che totalizzano almeno 61 punti. La smazzata si conclude in parità quando entrambi totalizzano 60 punti. La partita viene vinta dal giocatore/i che vincono 3 o 5 smazzate. Ad ogni smazzata si determina quale sarà il seme di briscola. Una carta di briscola fa sempre presa su qualsiasi altra carta di seme diverso.

Varianti del gioco della Briscola
Nella briscola in quattro è lecito lo scambio di informazioni. Ma per non avvantaggiare gli avversari, i giocatori si scambiano dei segni muti per capire le carte del compagno ed impostare la giocata.

I segni che abitualmente vengono usati sono: per l'asso stringere le labbra. Storcere la bocca per il tre. Alzare gli occhi per il re. Mostrare la lingua per il cavallo. Alzare la spalla per il fante. Una mano sul petto per il sette.

Il gioco della briscola ha molte varianti: briscola in due, briscola in tre, briscola in quattro, briscola in sei, briscola scoperta, briscola a chiamare o in cinque e il briscolone.
Praticamente le prime cinque varianti sono sostanzialmente identiche nella dinamica del gioco, cambia solo il numero dei partecipanti. La briscola in due è un classico. Vede affrontarsi un giocatore contro l'altro.
La briscola in tre, ogni giocatore gioca per sè e il numero delle carte viene ridotto a 39 togliendo un Due.

La briscola in quattro si gioca a coppie. La briscola in sei si gioca tre contro tre, a compagni alternati come nella briscola in quattro. Bisogna ridurre il mazzo a 36 carte togliendo i quattro Due.

La briscola scoperta si gioca in due ed è identica alla briscola tradizionale. La particolarità di questa variante è che le carte dei giocatori sono sempre scoperte, sul tavolo, come a sua volta è scoperto il mazzo la cui prima carta è visibile. Questa versione è molto bella ed è più difficile di quanto possa apparire.

Naturalmente questo popolare gioco di carte con alcune sue varienti non poteva mancare sui palinsesti digitali. Nel quale si è già conquistato un larga fetta di sostenitori che ogni giorno si sfidano sulle piattaforme online.

Premi qui per giocare a Briscola online